Perché si chiama “flessografia”?

La flessografia è il più giovane tra i sistemi di stampa convenzionali: è una bimba se confrontata alla tipografia, alla litografia e offset, alla rotocalco e alla serigrafia. Il suo nome è stato scelto con una votazione e presentato ufficialmente durante il 14° Packaging Institute Forum, nell’ottobre 1952.

Non perderti i prossimi video: clicca qui per iscriverti al canale flexo•expert su YouTube!
2020-05-04T08:36:36+00:002 Comments

2 Comments

  1. Paolo Fava 30 aprile 2020 at 09:55 - Reply

    Per completare la già esaustiva spiegazione: il nome “flexograph” fu scelto dopo un sondaggio e accettato nell’ottobre del 1952 in una conferenza presso un albergo newyorkese mentre si svolgeva il 14esimo Packaging Institute Forum

Leave A Comment