La migliore risoluzione per le immagini in flexo?

La migliore risoluzione per le immagini in flexo?

Qual è la migliore risoluzione per le immagini da stampare in flessografia?

Beh, dipende prima di tutto dalla distanza a cui il prodotto stampato verrà visualizzato: ciò determinerà la lineatura adatta a cui l’immagine sarà riprodotta in stampa.

Una linea guida generale per i retini AM (esempio a punto tondo) definisce un rapporto minimo e un rapporto ideale tra la risoluzione dell’immagine e la lineatura di stampa considerando una riproduzione con dimensioni al 100%.

Una risoluzione minima è data da questa formula:

ppi = lpi x 1,5

La risoluzione ideale può essere calcolata con questa formula:

ppi = lpi x 2

Esempio:
Stampa a 100 lpi (40 l/cm) richiederebbe immagini con una risoluzione minima di 150 ppi.
Stampa a 150 lpi (60 l/cm) richiederebbe immagini con una risoluzione ideale di 300 ppi.

L’uso di immagini con risoluzione superiore al rapporto ppi:lpi=2:1 (esempio immagine a 600 ppi stampata a 150 lpi) comporterà solamente files di dimensioni maggiori, con tempi di lavorazione più lunghi, senza portare alcun beneficio alla qualità nella stampa.

By |2018-11-09T15:06:08+00:00novembre 8th, 2018|Categories: Formatura matrici, Prestampa, Stampa|Tags: , |0 Comments

Leave A Comment