3 semplici passi per una buona qualità

Ecco un controllo della condizione di stampa che inizialmente ha rivelato un livello di qualità insufficiente, con un punteggio inferiore al 30%, e si è concluso con un punteggio finale dell’83% con soddisfazione sia dello stampatore che del cliente finale.

Lo stampatore ha investito in 3 giorni di attività di calibrazione del processo su un periodo di 3 settimane con la limitazione dell’uso della configurazione di stampa esistente (rulli anilox, cliché, cushion, inchiostri):

  • Giorno 1: ottimizzazione a colori singoli per determinare le caratteristiche di trasferimento dell’inchiostro con diverse micro-retinature della superficie della lastra, compensazione del guadagno dei punti e impostazioni dei punti minimi per la lineatura di stampa desiderata.
  • Giorno 2: fingerprint a colori (CMYK + Spot + Bianco) per verificare e confermare le impostazioni di retinatura e ottenere i valori per il bilanciamento del grigio.
  • Giorno 3: caratterizzazione (CMYK + Spot + Bianco) per confermare che tutte le impostazioni sono ok e misurare i dati di caratterizzazione.

Semplice, no?

2019-12-10T19:35:20+00:00Tags: |0 Comments

Leave A Comment